TAB SOCI LATERALE
Sapzio Soci_lan
facebook_lan
 
Intestazione

News

 
12/02/2009
“M’illumino di meno”. Le BCC per la Giornata del risparmio energetico.
L’iniziativa “M’illumino di meno” invita a spengere luci e dispositivi elettrici non indispensabili nella giornata di venerdì 13 febbraio, in vista del quarto anniversario dell’adesione al Protocollo di Kyoto.

Esiste un enorme, gratuito e sottoutilizzato giacimento di energia pulita: il risparmio. L’iniziativa “M’illumino di meno” promossa dalla trasmissione Caterpillar di RaiRadio2 invita a spengere luci e dispositivi elettrici non indispensabili nella giornata di venerdì 13 febbraio, in vista del quarto anniversario dell’adesione al Protocollo di Kyoto.

La Federazione italiana delle Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali ed Artigiane (Federcasse) aderisce a “M’illumino di meno”spengendo le insegne luminose della sede di Roma a partire dalle 18 e invitando i propri collaboratori a spengere luci ed apparecchiature non necessarie. Federcasse ha inoltre invitato ad aderire all’iniziativa anche le altre realtà del “sistema BCC” e le 15 Federazioni locali, che raggruppano 440 Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali e complessivamente più di 32 mila collaboratori. Sul sito internet www.caterpillar.rai.it  è già disponibile l’elenco delle BCC che hanno aderito all’iniziativa.

Semplici cittadini, scuole, aziende, musei, gruppi multinazionali, società sportive, istituzioni, associazioni di volontariato, università, commercianti e artigiani hanno aderito, ciascuno a proprio modo, alla Giornata del risparmio energetico. Lo scorso anno il “silenzio energetico” coinvolse simbolicamente le piazze principali in Italia e in Europa: a Roma il Colosseo, il Pantheon, la Fontana di Trevi, a Verona l’Arena, a Torino la Basilica di Superga, a Venezia Piazza San Marco, a Firenze Palazzo Vecchio, a Napoli il Maschio Angioino, a Bologna Piazza Maggiore, a Milano il Duomo e Piazza della Scala. Anche Parigi, Londra, Vienna, Atene, Barcellona si sono “illuminate di meno”, come altre decine di città in Germania, in Spagna, in Inghilterra, in Romania.
Quest’anno a spengersi, dalle ore 18, sarà anche la Cupola di San Pietro.

Che cosa possiamo fare concretamente in ufficio? Semplici cose tra le quali:

  • spengere le apparecchiature (monitor, pc, stampanti, fotocopiatrici, scanner) non utilizzate o in stand-by;
  • spegnere le luci non necessarie;
  • spegnere le insegne luminose;
  • usare le scale invece dell’ascensore.

Allora, buon risparmio energetico a tutti!